L’investigazione difensiva può essere esercitata dal difensore, dal conferimento dell’incarico con atto scritto, in ogni stato e grado del procedimento. Diventa, quindi, possibile svolgere investigazioni preventive prima che il procedimento penale sia attivato. Questa opportunità è prevista dall’Art. 391 nonies c.p.p., ed anche se vi sono dei limiti poiché manca la contrapposizione dialogica ed interlocutiva con il pubblico ministero, l’attività delle investigazioni preventive può essere una risorsa importante, ad esempio nei casi di persona offesa.**

Nel caso di persona offesa dal reato, il Difensore avvia le investigazioni preventive anche allo scopo di valutare la tenuta dell’accusa, prima della predisposizione della denuncia/querela.

  • ricerca prove
  • prove su testimoni
  • analisi biologiche
  • controllo campioni
  • confronti dattiloscopici
  • verifica autenticità